SOMMINISTRAZIONE e Decreto Dignita’

CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO IN SOMMINISTRAZIONE.

Le novità dopo il Decreto Dignità.

L’OBBLIGO DI CAUSALE NON C’E’ per i contratti a tempo determinato di durata inferiore a 12 mesi.

Se un singolo contratto dura più di 12 mesi, se la proroga del contratto fa superare i 12 mesi, se il contratto viene rinnovato C’E’ l’OBBLIGO di CAUSALE.

Il rapporto di lavoro tra lavoratore e lo stesso datore di lavoro non può durare più di 24 mesi sia con un singolo contratto sia con più contratti. Il limtie vale anche in caso di proroga e/o rinnovo e include anche i periodi in somministrazione a parità di mansione e qualifica.

le proroghe di un contratto a tempo determinato NON possono essere più di 4 ma per la somministrazione restano 6.

Il numero massimo di lavoratori, sommando quelli a tempo determinato diretti e quelli somministrati a tempo determinato non può superare il 30% dei lavoratori a tempo indeterminato dell’azienda utilizzatrice.

Se il rischio è che le imprese sostituiscano i lavoratori con anzianità di lavoro a ridosso dei nuovi limiti non sei solo!!! vieni nella sede più vicina del Nidil. a Pisa Viale Bonaini 71

Related posts