SCIOPERO TOSCANA ENERGIA – ALTA PARTECIPAZIONE

30 LUGLIO 2018 – SCIOPERO TOSCANA ENERGIA
ALTA LA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI
ALL’INIZIATIVA DI LOTTA E AI PRESIDI ORGANIZZATI A FIRENZE E PISA
Le lavoratrici e i lavoratori di Toscana Energia hanno dimostrato con lo sciopero del
30 luglio grande consapevolezza e forte preoccupazione in merito alle carenze funzionali
(oltre a quelle di comunicazione e di formazione) che la nuova organizzazione sta
producendo nell’attività quotidiana e riguardo alla privatizzazione dell’azienda.
E’ necessario che Toscana Energia ascolti questa preoccupazione e dia
sollecitamente una risposta ai problemi organizzativi che stanno complicando fortemente
l’attività quotidiana di lavoratori e lavoratrici e che, ormai da tempo, OO.SS./RSU e gli
stessi lavoratori stanno evidenziando. Quegli stessi problemi, a partire da una forte
carenza di personale, che rischiano di avere pesanti riflessi sulla qualità e sulla sicurezza
del servizio.
Le OO.SS. auspicano inoltre che lo sciopero di oggi e le iniziative ancora in corso
(lo sciopero dello straordinario proseguirà fino al 29 agosto) oltre a riaprire un tavolo
aziendale che dia risposte concrete ai problemi organizzativi sopra evidenziati, facciano
riflettere anche i Sindaci dei comuni proprietari in merito alla privatizzazione dell’azienda e
alla perdita di ruolo e di capacità decisionale delle comunità locali che rappresentano il
pubblico interesse.
Filctem, Femca e Uiltec ringraziano le Lavoratrici e i Lavoratori per l’adesione allo
sciopero e per la numerosa presenza, visto anche il periodo feriale, ai presidi organizzati
nelle sedi di Pisa e di Firenze.
FILCTEM FEMCA UILTEC
31 luglio 2018

Related posts