RINNOVATO il CCNL Panificazione e affini

Dopo 32 mesi di trattativa, nel tardo pomeriggio del 17 Maggio, è stato sottoscritto, da Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, Federpanificatori, Fiesa Confesercenti, l’accordo di rinnovo del Ccnl panificazione e affini, scaduto il 31 dicembre 2014 e che interessa circa 100mila lavoratori e 25mila imprese.

Le Segreterie nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, insieme alle rispettive delegazioni presenti in plenaria, esprimono soddisfazione per un rinnovo quadriennale, che vede un incremento economico del 3,6% pari a 52 Euro (in due tranche ognuna pari al 50% dell’importo, la prima al 1°Maggio 2017, la seconda al 1° Maggio 2018) a regime per il settore della panificazione artigiana e del 4,6% pari 73 Euro per quella industriale (in due tranche, la prima al 1 Maggio 2017 pari a 37 Euro, la seconda al 1° Maggio 2018 pari a 36 Euro), nonché un’una tantum di 260 Euro per la panificazione artigiana e di 400 Euro per quella industriale (in tre tranche: la prima a maggio 2017 per il 50% dell’importo, la seconda a Ottobre 2017 per il 25% dell’importo e l’ultima a Settembre 2018 per il restante 25%).

Tale incremento non è legato ad alcun indicatore economico e, pertanto, non sono previste verifiche nella vigenza contrattuale

Related posts