Riders: più diritti!

Da mesi si parla dei ciclofattorini di Glovo, Deliveroo, Just Eat e di altre aziende dell’economia digitale.
Manifestazioni, flash mob, ricorsi giudiziari, gravi infortuni hanno acceso i riflettori su un mondo spesso ignorato da tutti.
Molte Amministrazioni regionali e comunali hanno tentato di affrontare il tema; Il Governo nel mese di maggio dello scorso anno ha promesso un intervento legislativo, poi ha aperto un tavolo di confronto con aziende , rappresentanti dei rider e parti sociali per favorire una soluzione tra le Parti.
Il tavolo , che doveva definire un accordo entro Natale, è stato convocato per l’ultima volta l’11 novembre scorso. Ora, soprattutto dopo la sentenza di Torino che sancisce per i riders collaboratori il diritto ad avere le tutele del ccnl della logistica, è tempo di recuperare il tempo perso, di una nuova convocazione del Ministero che avvii una rapida e concreta trattativa per un accordo che dia tutele ad ogni lavoratore nel paese.
Nel frattempo aumentano le vertenze individuali e collettive. Aziende importanti come Foodora vengono cedute e mentre tutti sembrano concordi sulla necessità di dare più diritti a questi lavoratori per alcuni, come in questo caso, le cose addirittura vanno di male in peggio!
Volantino riders

Related posts